FORETTI28
Vita:

Dario Mongelli nasce all'ospedale San Maurizio di Bolzano mostrando, come prima cosa nel parto, le sue chiappe. Dario passa l'infanzia a giocare con il lego e ascoltare Battisti, De Andrè, Police, U2, Clash e Sex Pistols. Nel periodo adolescenziale, dopo che il giovane frequenta 3 anni di Istituto Musicale di Bolzano dilettandosi nello studio del pianoforte, Dario ascolta svariati generi musicali fino a giungere alla conclusione che il rock era la sua strada. All'età di 17 anni prende in mano la chitarra del padre (noto musicista altoatesino) e se ne innamora subito. Dopo un breve periodo di studio approfondisce la sua amicizia con la compagna di classe Valentina Parisi che lo invita a unirsi al suo gruppo che era alla ricerca di un secondo chitarrista.

Dopo mesi di prove, studio musicale e sviluppo creativo Dario inizia a comporre canzoni proprie, all'inizio di stampo punk/nirvaniano poi sempre più personali e particolari. La passione per la musica folk lo accompagna sempre nella creazione di canzoni che trovano la loro essenza e vengono arrangiate al meglio, proprio negli Iperuranio28.

Bevande preferite:

Birra

Gruppi preferiti:

Iron Maiden, Q.O.T.S.A, Kyuss, Judas Priest, Black Sabbath, The Doors, Django Reinhardt, Goran Bregoviò, R.A.T.M, Stooges, Zeppelin, Verdena, Melvins, Nirvana, Sonic Youth, Jeff Buckley, De Andrè...

Dischi preferiti:

"Killers" Iron Maiden,
"Song for the Deaf" Q.O.T.S.A,
"Black Sabbath" Black Sabbath,
"Houdini" Melvins,
"Symbolic" Death,
"Essential Master of Jazz" Django Reinhardt

Film preferiti:

"Il ritorno del Re-Il signore degli anelli", "Pulp Fiction"

Libri preferiti:

"Il martello degli dei" Stephen Davis
"Faust e Urfaust" J.W.Goethe

<- indietro

Copyright ©2005-2006 www.bonzer.it